PRIMAVERA… TEMPO DI ASPARAGI!

asparagicoverSono a Berlino, ho una voglia matta di Asparagi… dove li cerco, dove li trovo? Così, parto alla ricerca; li trovo ovunque: al supermercato, al discount, nei mercati. Felice e contenta me li porto a casetta e li preparo.

Mi metto all’opera, porto in tavola il bel manicaretto, ma dopo pochi instanti sfuma tutto in un batti baleno… uffa non sanno di nulla!  Scopro che gli asparagi che ho acquistato arrivano dalla Grecia, dalla Spagna oppure dal Perù. Io che ho sempre acquistato la verdura a km zero dal contadino non lo posso proprio accettare. Dal Perù o dalla Grecia o dal Marocco… inizia ad essere un bel viaggetto per il povero asparago. A questo punto rinuncio a mangiarli.

Ma non sono convinta, inizio una nuova ricerca, tra chiaccherate con altre amanti delle verdure e tra qualche ricerca online, spunta questa notizia: “la Germania si conferma primo produttore Europeo di Asparagi”. Scopro che l’asparago ha anche ottenuto riconoscimento europeo come IGP. Si tratta dell’Abensberger Spargel/Abensberger Qualitätsspargel IGP, un asparago dal tipico aroma pronunciato di spezie.

Quindi da adesso in poi cerchiamo solamente Asparagi prodotti in Germania.

Ricetta base: Vanno pelati con il pelapatate, va tagliata la parte legnosa. Dopo averli lavati si possono cucinare al vapore oppure semplicemente lessati, vanno legati e possibilmente tenuti in piedi con le punte rivolte verso l’alto, attenzione le punte non devono toccare l’acqua. In questo modo si cucinano con il vapore.

_______________________________________________

Ed ecco la mia ricetta:

PASTA AL FORNO AGLI ASPARAGI

Ingredienti per 6/8 porzioni:
  • 250 gr di pasta corta tipo fusilli o mezze penne
  • 1 confezione di asparagi bianchi
  • 150 gr di speck o pancetta
  • Formaggio grana
  • Besciamella
  • Olio extra vergine d’oliva
  • sale
Preparazione:
  1. Pulire gli asparagi e tagliarli a rotelline.
  2. In una padella scaldiamo un pochino di olio evo, mettiamo lo speck tagliato a listarelle e lasciamo che il grasso si sciolga.
  3. A questo punto mettiamo, nella stessa padella, gli asparagi a cuocere per circa 10 minuti, sfumando con un pochino d’acqua.
  4. Passati 10 minuti aggiungere le punte e cuocere per altri 10 minuti, salare (attenzione lo speck è già salato). Non si devono cucinare troppo.
  5. Nel frattempo mettiamo a bollire l’acqua e cuciamo la pasta. Va scolata al dente.
  6. Condiamo la pasta con il nostro sugo di asparagi e speck
  7. Prepariamo la nostra besciamella.
  8. Prendiamo una pirofila da forno che possa contenere due strati di pasta.
  9. Mettiamo un leggero strato di besciamella.
  10. Ed iniziamo a comporre il nostro piatto.
  11. Mettiamo uno strato di pasta, una spolverata di grana e besciamella.
  12. E ripetiamo con un altro strato.
  13. A questo punto inforniamo per 20-30 minuti 180° (forno già caldo).

VERSIONE VEGANA:

Ovviamente non mettiamo lo speck, possiamo scegliere di sostituirlo con dell’affettato affumicato vegano. Io di solito non ci aggiungo nulla, metto solamente gli asparagi.

La besciamella la faccio così:

Ingredienti
  • ½ tazza di olio evo
  • 80 gr di farina 0 o farina di riso
  • ¼ di cucchiaino di curcuma
  • 800 ml di latte di soia
Istruzioni
  1. In una pentola scaldo l’olio evo, aggiungo la farina.
  2. Mescolo di continuo per un paio di minuti, aggiungo poi la curcuma assieme al latte di soia, un pizzico di sale.
  3. Porto a bollore e faccio cuocere per due minuti. Alla fine metto della noce moscata.
  4. Sostituisco il formaggio grana con del formaggio vegan. (Il formaggio grana vegano si può fare anche in casa..magari ne parliamo presto!)

Buon divertimento con gli asparagi e Guten appetit!

ps.Negli Asparagi troviamo fibre vegetali, acido folico, vitamine A, vitamina C e vitamina E. Inoltre contengono Sali minerali, in particolar modo il cromo. Sono degli ottimi depuratori per il nostro organismo, sono anti tumorali, e ricchi di sostanze antiossidanti. Ed ovviamente sono dei diuretici naturali e degli antinfiammatori naturali. Si possono fare in moltissimi modi: il classico risotto, le lasagne, la frittata, le torte salate, la vellutata, la pasta. Gli asparagi verdi si possono anche mangiare crudi! Sono deliziosi in insalata.
 
Giovanna Buiatti

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...