Caseificio Zanchetta

zanchetta

A Berlino tutto è possibile! Ora possiamo avere anche la qualità italiana direttamente a casa nostra! Come? Con il servizio offerto dal Caseificio Zanchetta di Casale sul Sile (TV).

L’idea è nata proprio per caso. Pochi giorni prima di trasferirmi in questa meravigliosa città, sono andata a Casale sul Sile a fare provviste di tutti i tipi di formaggi possibili.
Sì, perché mi ero già guardata attorno e devo dire che i formaggi tedeschi non mi piacciono molto.
Così, parlando con il proprietario, è nata l’idea di provare a esportare i formaggi e consegnarli direttamente a casa. Questo servizio l’azienda trevigiana lo fa già da alcuni anni nel territorio italiano, solamente per le zone limitrofe.
A Gennaio ho provato da sola a fare il mio primo ordine online, i prodotti sono arrivati in 48 ore freschissimi e sottovuoto.
Ho iniziato a spargere la voce con le amiche berlinesi e ora il Caseificio Zanchetta consegna ogni mese tutti i prodotti italiani.

Ma conosciamo meglio l’azienda trevigiana.

Aurelio Zanchetta comincia già prima della guerra a lavorare come aiutante in una latteria a Mareno di Piave, dal 1946 è casaro a Casale sul Sile nel vecchio caseificio esistente.
Crea l’attuale struttura nel 1972 con Ilde Perinotto.
Oggi il caseificio è gestito dai figli di Aurelio e Ilde: Anna e Riccardo. I primi anni ’70 erano anni di forte sviluppo economico e sociale, pieni di fermenti e cambiamenti che hanno trasformato l’Italia da nazione agricola a potenza industriale inserita saldamente nella CEE.
Con il benessere sono cambiati molto i gusti, gli stili di vita e i consumi vengono sempre di più influenzati da mode e abitudini presi oltre confine.
I responsabili dell’azienda, grazie ad un contatto diretto e quotidiano con i clienti, avvertirono subito le nuove esigenze del mercato e si adoperarono per la modernizzazione della loro attività.


Gli anni ’90 portarono dei cambiamenti, scelte dettate dal mercato, dall’arrivo dei grandi centri commerciali.
La produzione venne diversificata, con la creazione di specialità casearie originali, nel 1998 nasce la “Prontolatte” per potenziare la distribuzione con una promozione mirata al consumatore finale, grazie al “porta a porta”, realtà unica per le sue caratteristiche di servizio dal momento che sposa in pieno la filosofia “a km 0”.
La filiera corta viene garantita dalla raccolta diretta del latte alla stalla in paese, la fabbricazione dei formaggi in loco e la vendita diretta tramite il negozio annesso, oppure tramite la consegna a casa, a Casale sul Sile o nei comuni limitrofi.
Nel 2004 viene creato un moderno yogurtificio con la produzione del famoso yogurt a coagulo intero in vaso di vetro (compatto) e un apprezzato yogurt da bere in bottiglia chiamato “Prontoyogurt”. Nel 2014 lo yogurtificio viene modernizzato per garantire condizioni igienico-sanitarie impeccabili.


Oggi, oltre al latte di vacca, si lavora anche il latte di capra da una stalla di Monastier (Treviso) con produzione di formaggi caprini e latte di bufala di un ottimo allevamento di S. Michele al Tagliamento (Venezia) con la produzione di mozzarelle di bufala e caciotta di bufala, tutto rigorosamente al 100% (non si mischiano latti di animali di specie diverse).
Due sono le linee guida dell’impresa: genuinità del prodotto e aggiornamento delle tecniche produttive, in aderenza ad una normativa igienico-sanitaria in evoluzione.
Oltre alla fedeltà per la lavorazione artigianale, il caseificio punta alla valorizzazione dei prodotti del territorio in quanto espressione di cultura e tradizione.
Sono stati così elaborati formaggi nuovi dal sapore antico come la “Formajea butirrosa” (con la registrazione del nome), il “Latteria a latte crudo” fatto ancora irregolare con le fascere in legno, il “Formajo de na’ volta” ricavato proprio da una vecchia ricetta casalinga, la “Caciotta della nonna” progenitrice del formaggio da cuocere, la classica “Puina” prodotta con il siero del latte oggi chiamata “ricotta”, “El formajo coi busi”, “L’ imbriago” e altri ancora.
Oggi il caseificio è anche gastronomia casearia sia per l’affinamento che viene fatto che per l’elaborazione che trasforma il formaggio “base” in nuove leccornie tipo “La casatella aromatica”, “Le mozzarelle ripiene” o ad “involtino”, le creme di formaggio ai vari sapori, le robiole anch’esse aromatizzate, la “Bistecca bianca”, il “Casenthal” (chiamato così perchè Emmenthal de Casal) e così via fino alla mitica crema di formaggio dolce al torroncino, in vendita solo nel periodo natalizio.

 

Tutti questi meravigliosi prodotti, frutto di anni di esperienza ora si possono avere comodamente anche a Berlino!

Per ricevere i formaggi a Berlino, è molto semplice: si può accedere al sito e scrivere una mail al caseificio dalla sezione contatti (questo per chi vuole fare un ordine individuale).
Se invece volete risparmiare nelle spese di spedizione, basta contattare Giovanna Buiatti su Facebook, abbiamo creato un gruppo di acquisto. Quasi ogni mese vengono fatti degli ordini al Caseificio, per esempio il costo per le spese di spedizione di un gruppo composto da 5 o 6 persone è di circa 5 Euro a testa.
Vi consiglio di provare qualche formaggio locale, io adoro la Casatella (è un formaggio simile allo stracchino), l’ultima volta che è arrivata a Berlino me ne sono mangiata due etti in un battibaleno!
Anche i formaggi aromatizzati come le caciotte sono deliziose e il Latteria saporito. Insomma, come avrete capito sono una loro fan, anzi sono una formaggina.

Qui il link della pagina facebook e il link al sito.

Giovanna Buiatti

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...